Che cosa è il Cartongesso?

slide5Quello che ormai nel linguaggio edilizio comune viene chiamato cartongesso è un materiale costituito da uno strato di gesso di cava racchiuso fra due fogli di cartone speciale resistente ed aderente. La sua duttilità permette di eseguire pareti divisorie in piano, pareti curve, contropareti, controsoffitti e strutture architettonichedi ogni genere, che possono integrarsi con elementi decorativi in gesso. Il cartongesso è un prodotto ecologico ed è per questo che viene utilizzato nelle nuove costruzioni. Se ne possono distinguere diverse tipologie: di tipo standard per la realizzazione normale, di tipo ad alta flessibilità per la realizzazione delle superfici curve, di tipo antifuoco trattato con vermiculite o cartoni ignifughi resistenti al fuoco (classificate in Classe 1 o 0 anche REI 60′ / 90″ / 120′), di tipo idrofugo con elevata resistenza all’umidità o al vapore acqueo, di tipo fonoisolante o ad alta resistenza termica che, accoppiato a pannello isolante in fibre o polistirene estruso, servono per creare delle contropareti di tamponamento che permettono di risolvere i problemi di condensa o umidità, consentendo il miglioramento delle condizioni climatiche dei vari ambienti.

Perché il Cartongesso?

pic_14-bigLe pareti in cartongesso rappresentano una soluzione economica, durevole, robusta e di rapida attuazione alle esigenze di suddivisione e ristrutturazione degli ambienti, e sono di sponibili in svariate tipologie secondo le destinazioni d’uso e le esigenze di chi progetta l’ambiente. Sono l’ideale per realizzare, con pareti piane o curve, cabine-armadio, suddivisioni di grandi ambienti, controsoffitti, rivestimento di muri con intonaco a secco. Inoltre, soddisfano il punto di vista estetico, potendo essere personalizzate scegliendo in una vasta gamma di finiture applicabili, praticamente le stesse che si possono trovare per una parete in muratura; quindi tempere, smalti, carte da parati, rivestimenti in ceramica, opere in trompe l’oeil ed altre ancora.

TOP